Scuola sequestrata, ecco le tappe per il rientro degli alunni. Turni pomeridiani per le Elementari

I bambini dell'infanzia resteranno a casa almeno una settimana

La scuola De Amicis è stata sequestrata dalla Procura

Inizieranno lunedì i lavori di messa in sicurezza all’istituto comprensivo ‘De Amicis’ di corso Giannone a Caserta, sequestrato venerdì dai carabinieri della compagnia del Capoluogo su ordine della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per il pericolo che potesse crollare un’altra parte della controsoffittatura già oggetto di danni nel corso degli ultimi mesi.

Il tribunale ha accolto la richiesta di dissequestro del Comune di Caserta per poter permettere l’intervento degli operai che dovranno montare una rete protettiva per poter permettere il rientro, almeno parziale, degli alunni nella scuola; successivamente inizierà il vero intervento edile sul tetto che dovrà essere completamente rifatto per risolvere definitivamente la problematica, segnalata a più riprese dai genitori, ma che l’amministrazione comunale aveva affrontato con interventi tampone che lo stesso capo della Procura Maria Antonietta Troncone ha definito “non utili”.

Per poter permettere il rientro dei bambini nelle loro classi in corso Giannone, servirà comunque il via libera del consulente indicato dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere già dopo il montaggio della rete protettiva. Questa mattina c'è stato un nuovo sopralluogo dei tecnici del Comune, coi carabinieri, a cui ha preso parte anche il sindaco Carlo Marino.

Quello che è certo, dunque, è che la prossima settimana i bambini che frequentano la scuola dell’infanzia non andranno a scuola: se tutto va secondo i tempi previsti, potrebbero farvi ritorno il 25 novembre. Per gli alunni della scuola elementare, invece, sono stati previsti turni pomeridiani che inizieranno dalle ore 13,30 (fino alle 17,30) con le classi che saranno dislocati nella scuola Leonardo da Vinci in via G.M. Bosco. Per far fronte all’emergenza, la dirigente scolastica Tania Sassi è stata autorizzata dal Comune ad utilizzare anche l’ex casa del custode.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Casa del sesso in centro, arrestata latitante internazionale

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento