Scuola sequestrata, ecco le tappe per il rientro degli alunni. Turni pomeridiani per le Elementari

I bambini dell'infanzia resteranno a casa almeno una settimana

La scuola De Amicis è stata sequestrata dalla Procura

Inizieranno lunedì i lavori di messa in sicurezza all’istituto comprensivo ‘De Amicis’ di corso Giannone a Caserta, sequestrato venerdì dai carabinieri della compagnia del Capoluogo su ordine della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per il pericolo che potesse crollare un’altra parte della controsoffittatura già oggetto di danni nel corso degli ultimi mesi.

Il tribunale ha accolto la richiesta di dissequestro del Comune di Caserta per poter permettere l’intervento degli operai che dovranno montare una rete protettiva per poter permettere il rientro, almeno parziale, degli alunni nella scuola; successivamente inizierà il vero intervento edile sul tetto che dovrà essere completamente rifatto per risolvere definitivamente la problematica, segnalata a più riprese dai genitori, ma che l’amministrazione comunale aveva affrontato con interventi tampone che lo stesso capo della Procura Maria Antonietta Troncone ha definito “non utili”.

Per poter permettere il rientro dei bambini nelle loro classi in corso Giannone, servirà comunque il via libera del consulente indicato dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere già dopo il montaggio della rete protettiva. Questa mattina c'è stato un nuovo sopralluogo dei tecnici del Comune, coi carabinieri, a cui ha preso parte anche il sindaco Carlo Marino.

Quello che è certo, dunque, è che la prossima settimana i bambini che frequentano la scuola dell’infanzia non andranno a scuola: se tutto va secondo i tempi previsti, potrebbero farvi ritorno il 25 novembre. Per gli alunni della scuola elementare, invece, sono stati previsti turni pomeridiani che inizieranno dalle ore 13,30 (fino alle 17,30) con le classi che saranno dislocati nella scuola Leonardo da Vinci in via G.M. Bosco. Per far fronte all’emergenza, la dirigente scolastica Tania Sassi è stata autorizzata dal Comune ad utilizzare anche l’ex casa del custode.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

Torna su
CasertaNews è in caricamento