Turismo, Terra di Lavoro meta di americani e latini

I dati dell’infopoint di “Caserta Welcome”. Moriello: "Biglietteria e contrasto a B&B abusivi nostre priorità"

Enzo Moriello

Americani e latini preferiscono Caserta. E' questo il dato che arriva dall'infopoint di piazza Gramsci di "Caserta Welcome", il progetto di Confindustria che mira a migliorare il servizio di accoglienza turistica in città ed a mettere in rete le bellezze del territorio e gli operatori del settore.

I numeri definitivi di luglio ancora mancano ma il responsabile del comparto turistico dell'associazione datoriale, Enzo Moriello, traccia un primissimo bilancio, un piccolo "assaggio" di come sta andando il progetto. "L'affluenza all'infopoint è stata discreta in questo primo mese. Possiamo dire che in termini percentuali i turisti che vengono a Caserta sono al 70% italiani. Gli stranieri sono per la maggioranza americani e latini, sudamericani e spagnoli. In generale ci sono pochi tedeschi e francesi, a differenza di altre località turistiche. Almeno questo il pubblico dell'infopoint di piazza Gramsci".

Da un punto di vista dei luoghi d'interesse i turisti, ovviamente, "sono attratti dalla Reggia - prosegue Moriello - stiamo provando a vendere anche i trasferimenti per San Leucio e Casertavecchia ma principalmente vendiamo prodotti turistici, come guide e mappe".

Ma il vero obiettivo dell'infopoint resta la biglietteria in modo da "vincolare" i visitatori già dalle vicinanze della Reggia. "La nostra priorità per il futuro è di stampare i biglietti per i luoghi d'interesse casertani o creando veri pacchetti. Inoltre abbiamo inoltrato una proposta alla Reggia per un nostro corner point all'interno ma per ora non abbiamo ricevuto risposte".

Ma non solo il patrimonio. "Il nostro obiettivo è quello di creare turismo, di vendere il "prodotto" Caserta. Per questo è necessaria la messa a sistema di strutture ricettive, bar, ristoranti in modo da dare un'offerta ampia e concreta. Al riguardo già a settembre ci sarà un incontro con i titolari di B&B, in modo da creare rete e contrastare l'azione degli abusivi del settore che stanno cominciando a fare i loro affari anche a Caserta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arrestato il patron della 'Clinica Pineta Grande'

  • Bollo auto, quando pagarlo e come ottenere la riduzione nel 2020

  • Terribile schianto sulla Nola-Villa Literno: due feriti gravi

  • Non supera il test di Medicina, il giudice ordina all’Università di farle ripetere la prova

  • Il business della monnezza dei Casalesi, la Dia: "Veleni nell'acqua e nelle strade"

  • Mazzette ai politici per gli appalti alla camorra, Zagaria è un fiume in piena

Torna su
CasertaNews è in caricamento