Crollo nella Reggia di Caserta, il caso arriva in Parlamento

Nel mirino degli ispettori è finito il manager Felicori

Il crollo nella Reggia di Caserta

Il crollo nella Reggia di Caserta finisce al centro del dibattito in Parlamento. Il deputato di Fratelli d’Italia Federico Mollicone ha presentato una interrogazione al ministro dei Beni culturali affinché garantisca “l’immediata esecuzione dei lavori di messa in sicurezza e di restauro di tutti gli ambienti della Reggia di Caserta compromessi, tenuto conto che l’istituto reggia di Caserta ha a disposizione, da tempo, finanziamenti utilizzabili a tale scopo”. 

GLI ISPETTORI: "CI SONO STATE OMISSIONI"

Per Mollicone è “preoccupante la situazione in cui versa la Reggia di Caserta all’indomani del cedimento dell’intonaco dell’architrave del vano di una porta-finestra nella sala delle dame di corte dell’appartamento reale, verificatosi il 10 dicembre 2017 in pieno orario di apertura al pubblico”.

Lo stesso servizio ispettivo del segretariato generale Mibac, prosegue, “ha accertato ‘manchevolezze e omissioni’ a carico della direzione della Reggia vanvitelliana”. Per queste ragioni, Mollicone chiede “quali urgenti iniziative il ministro intenda adottare in relazione alle responsabilità della direzione della Reggia per le gravi manchevolezze e omissioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

Torna su
CasertaNews è in caricamento