Il sindaco vieta il "self service" nei supermercati

L'ordinanza di Mirra per i generi alimentari non confezionati: multe fino a 3mila euro

I banchi frutta utilizzano spesso la modalità self service

Banchi di frutta, prodotti panificati ed altri generi alimentari alla mercè del pubblico addio. Il sindaco di Santa Maria Capua Vetere Antonio Mirra ha posto il divieto di vendita in modalità self service di prodotti non confezionati all'interno dei supermercati sammaritani. 

In altre parole per questo tipo di prodotti sarà necessaria la presenza di un operatore che dovrà riporre la merce nei sacchetti. Una misura necessaria ad evitare la "tastatura", con rischiose conseguenze di diffusione del Coronavirus, per verificare la freschezza nei reparti ortofrutta o la croccantezza dei panificati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per chi violerà tali misure è prevista la sanzione da 400 a 3mila euro introdotta nell'ultimo decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambino casertano di 3 anni trovato morto vicino al fiume

  • Coronavirus, contagiata una 16enne. Scuole chiuse: “Proroga inevitabile”

  • Pasqua in quarantena per il coronavirus. De Luca proroga l'isolamento

  • Coronavirus. Nuovi positivi a Capua, Francolise e Pietramelara

  • Muore 32enne in ospedale, effettuato il tampone

  • Malore improvviso, ragazzo di Aversa muore in Spagna

Torna su
CasertaNews è in caricamento