ELEZIONI La Lega brinda con 7 eletti

Storico risultato per il partito di Salvini nei comuni casertani superiori ai 15mila abitanti

Mastroianni, Castiello e Cantalamessa

Luigi Dello Vicario e Olga Diana ad Aversa; Giuseppe Daria e Cristina D’Ausilio a Castelvoltuno; Mario Verlezza e Angelica Rongone a San Felice a Cancello e Annarita Vegliante a Capua sono ufficialmente i primi amministratori eletti direttamente nelle liste della ‘Lega Salvini Campania’ nei Comuni superiori ai 15000 abitanti in provincia di Caserta”. Questo il primo commento del coordinatore provinciale della Lega Salvatore Mastroianni rispetto ai risultati delle elezioni amministrative.

“In questo contesto, essere riusciti a vincere sia a Castel Voltuno che a San Felice a Cancello rappresenta un ulteriore elemento di merito per coloro i quali hanno lavorato sul territorio e ai quali va il ringraziamento mio e dell’intero partito - commenta Mastroianni - Peccato per le città di Aversa e Capua, dove comunque le liste della Lega sono andate fortissime, facendo registrare percentuali significative, ma non riuscendo a vincere i ballottaggi soprattutto perché prive di una coalizione più ampia e plurale. infatti ad Aversa c’era solo la Lega alleata con liste civiche e anche a Capua la coalizione era incompleta. In pratica, ovviamente, si vince dove c’è la tradizionale coalizione di centrodestra, meglio ancora allargata alle civiche”.

Soddisfazione viene espressa anche per i risultati di due settimane fa nei comuni più piccoli: “In ogni caso, il numero dei consiglieri comunali eletti della Lega in provincia di Caserta è destinato ad aumentare ulteriormente laddove vengano presi anche in considerazione i Comuni sotto i 15000 abitanti, tra i quali è da evidenziare anche l’elezione di un sindaco, seppur di un piccolo centro dell’alto casertano, Luciano Fatigati a Tora e Piccilli, oltre a tanti altri consiglieri eletti in piccoli Comuni, come a Carinaro, Conca della Campania, Caianello, Curti e Piana di Monte Verna”.

L’obiettivo per Mastroianni è ora puntato al prossimo anno, quando si voterà per la Regione: “Tutto questo, aggiunto agli 83.322 voti e una percentuale del 23,38% fatti registrare nella nostra provincia alle elezioni europee, rappresenta un dato veramente significativo e un ulteriore punto di di partenza per realizzare quel ‘partito del territorio’ al quale stiamo lavorando da oltre un anno trascinati, politicamente parlando, da Matteo Salvini, e seguiti passo passo dal coordinatore regionale Gianluca Cantalamessa e dal sottosegretario di Stato Pina Castiello. Adesso bisogna lavorare per mettere in campo la migliore lista di partito possibile per le elezioni provinciali del prossimo autunno, che per quanto siano considerate solo competizioni di secondo livello daranno comunque il polso dello stato di salute del partito in Terra di lavoro. Il tutto preparando l’importantissimo appuntamento con le regionali del 2020”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • TERREMOTO Scossa avvertita nel casertano

  • La vacanze dell'orrore: palpeggiata dal padre per un mese, ragazzina 13enne lo fa arrestare

Torna su
CasertaNews è in caricamento