Occupazione abusiva, il Comune "caccia" l'associazione del Rione

Lo sgombero disposto dopo il blitz della polizia municipale negli ex spogliatoi del campo da calcio

Il campo da calcio nel rione Vanvitelli

Il comune "caccia" l'associazione Rione Vanvitelli dai locali degli ex spogliatoi del campo da calcio in quanto occupati abusivamente. E' quanto emerge da un'ordinanza a firma del dirigente Giovanni Natale con la quale è stato disposto lo sgombero della struttura da parte degli occupanti "sine titulo".

Il provvedimento dirigenziale prende le mosse da un blitz ispettivo della polizia municipale dello scorso mese di luglio quando gli agenti avevano verificato la presenza di persone dell'associazione che nell'occasione venne anche verbalizzata per la vendita di alimentari senza la Scia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Agli atti d'Ufficio - si legge nell'ordinanza - non sono stati rinvenuti documenti dai quali potessero emergere titoli
legittimanti alla presenza e alla permanenza ivi nei confronti dell'Associazione "Rione Vanvitelli" né nei confronti di altri", pertanto è stato disposto lo "sfratto" dall'immobile entro 15 giorni dall'ordinanza trascorsi i quali si procederà con lo sgombero coatto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

  • Tre casertani positivi al tampone per il coronavirus

  • Terrore in corso Giannone, albero della Reggia crolla in strada | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento