ELEZIONI Esposto in Procura contro la compravendita dei voti

La denuncia del candidato del centrosinistra Golia: 50 euro per un voto

Veleni sulle elezioni comunali ad Aversa. A denunciare il tentativo di compravendita di voti è Alfonso Golia, candidato sindaco del centrosinistra, che ha sporto denuncia contro ignoti alle forze dell’ordine, dove si è recato nel pomeriggio.

Stando infatti a quanto riferito dall’esponente del Pd, questa mattina “una persona a me sconosciuta è stata bloccata nei pressi di una scuola da ignoti. Queste persone gli avrebbero chiesto se avesse già votato, in caso diverso avevano un candidato generoso che poteva “ricompensare” il gesto con 50 euro. Questa persona si è naturalmente rifiutata. Ma essendone venuto a conoscenza, ho sentito il dovere di recarmi dalle forze dell’ordine per sporgere denuncia contro ignoti”.

Ad Aversa, in una sezione di via Corcioni, un elettore è stato segnalato da un presidente di seggio perché sorpreso a fotografare la scheda elettorale. L’uomo è stato condotto in commissariato dagli agenti di polizia intervenuti sul posto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento