Commissione di inchiesta sul mercato ortofrutticolo, Olga Diana si smarca dalla minoranza

La consigliera ex Lega decide di restare nell’organismo. Oliva aveva annunciato le sue dimissioni

La consigliera comunale di Aversa Olga Diana

Olga Diana prende le distanze dal resto dell’opposizione sulla commissione di inchiesta sul mercato ortofrutticolo di Aversa. Lo certifica la consigliera comunale ex Lega, oggi indipendente, che ha annunciato la sua decisione di restare all’interno dell’organismo creato giovedì col voto in aula, dopo che il collega di minoranza Alfonso Oliva (anche lui inserito) aveva annunciato “le dimissioni di entrambi gli esponenti dell’opposizione” (la Diana era assente al momento del voto).

 “Ho sottoscritto,  da  indipendente, la mozione  presentata dalla minoranza per la  convocazione del consiglio comunaleavente ad oggetto  la questione chiusura del mercato ortofrutticolo, -dichiara Olga Diana-  sulla base del convincimento che tale questione rappresenti una  problematica  da affrontare prioritariamente.  Nel contempo,  però, reputo, che la soluzione dei problemi che hanno determinato la chiusura del mercato ortofrutticolo( strutturali, igienico sanitari ecc)  non passi attraverso provvedimenti tampone,  meramente emergenziali o, ancor peggio, di facciata, ma richieda una serie di interventi  importanti, non disgiunti da una regolamentazione che faccia sì che il mercato non si segnali più,  nel prossimo futuro, per le incurie, risalenti nel tempo,  che ne hanno determinato la chiusura”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ed aggiunge: “Da qui, a seguito di una mia iniziale dichiarazione di astensione rispetto all’istituzione di una commissione speciale, ho deciso, in difformità dalla minoranza, per un’assunzione di responsabilità e  sulla scorta delle sensibilità e dei pareri emersi nel corso della seduta consiliare,  di non dimettermi dalla neo istituita commissione speciale voluta dalla maggioranza, con l’imperativo di definire quanto prima i presupposti seri e concreti da cui possa partire un vero rilancio della struttura. Il mercato ortofrutticolo dovrà aprire i battenti quanto prima, ma ciò significa appena saranno stabilite  le condizioni  di regolarità  igienicosanitarie sinora  disattese. Colgo l’occasione- conclude Olga Diana- per ribadire e rimarcare  la mia  posizione politica di  consigliera comunale indipendente all’interno del civico consesso, non omologabile, dunque, a schieramenti di sorta. Qualsiasi  presa di posizione assunta da altri in nome e per conto mio senza che vi sia stata una mia precedente  e formale condivisione è da ritenersi indebita e sarà  sempre e rigorosamente smentita.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casalesi in Veneto, i figli pentiti dei boss testimoni con Zaia e Lamorgese

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

Torna su
CasertaNews è in caricamento