I commercianti ‘sfidano’ i candidati sindaco sulla Ztl

Il comitato lancia un suo ‘programma’ sul tema che ha portato allo scontro con De Cristofaro

La clamorosa protesta dei commercianti del centro di Aversa

Un documento che verrà presentato ai candidati sindaco, partiti e liste civiche che si presenteranno il prossimo 26 maggio per le elezioni comunali. E’ quello predisposto dal comitato "Aversa Centro Commercio Vivo", l’associazione che riunisce i commercianti del centro normanno che da tempo stanno portando avanti una battaglia contro la Ztl, ritenuta la principale causa dei problemi che sta vivendo la categoria.

Al suo interno ci sono le proposte dei commercianti “affinché la futura amministrazione comunale possa risolvere almeno in parte alcuni problemi venutisi a creare con la precedente gestione”. L’ex sindaco Enrico De Cristofaro è stato infatti il principale ‘bersaglio’ del comitato per le sue posizioni contrarie alle istanze che arrivavano proprio dagli esercenti del centro. L’obiettivo, spiegano i commercianti, è di “rendere partecipe il commercio del centro ai prossimi cambiamenti che inevitabilmente la nostra città dovrà attuare”, ma soprattutto “di non innescare nuove querelle che non porterebbero benefici a nessuno”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel ‘programma’ presentato dal comitato ci sono alcune misure particolarmente sentite dai commercianti: nuovi orari della Ztl fissati dal lunedì al venerdì nella fascia 17:30-20:30 e nel week end 10-13:30 e 17:30-22; la possibilità di stabilire orari invernali ed estivi; l’inizio della Ztl dall’Arco di Porta Napoli e la sua estensione in via Seggio, permettendo gli attraversamenti di via San Andrea e via San Nicola; il ripristino del bike-sharing e l’individuazione di postazioni di car-sharing elettriche; l’istituzione di nuovi parcheggi in via Belvedere, via Cupa Scoppa e via Valente, con maggiori controlli contro gli abusivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sequestrata azienda di giardinaggio: alberi uccisi dal punterolo rosso bruciati in un terreno | FOTO

  • Finto contratto da badante per il permesso di soggiorno

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

  • Il pentito: "Carmine Schiavone voleva eliminare gli ultimi rappresentanti dei Bidognetti"

  • Aumentano di nuovo i contagi da coronavirus nel casertano

  • Nervi tesissimi tra cancellieri ed avvocati. La Camera Penale: "Accuse false contro la nostra categoria"

Torna su
CasertaNews è in caricamento