Invasione di turisti alla Reggia, lunghe code per il 25 aprile | FOTO

File enormi anche per la 'Pasquetta dei marcianisani' al Palazzo Reale

La lunga coda di turisti in fila per l'accesso alla Reggia

Dopo il boom di Pasqua e Lunedì in Albis, con oltre 12mila visitatori, la Reggia di Caserta sin dalle prime ore di questa mattina è stata nuovamente invasa dai turisti, che hanno scelto il Palazzo Reale vanvitelliano per trascorre questo 25 aprile, giorno in cui si celebra la Liberazione dal fascismo, all’insegna del caldo record.

Lunghe code si sono formate già a partire dalle 9, sotto l’attento sguardo delle forze dell’ordine che stanno presidiando l’ingresso del monumento patrimonio dell’Unesco. Il calendario inoltre ha voluto che il 25 aprile venisse il giovedì dopo la Pasquetta, nel giorno noto come la ‘Pasquetta dei marcianisani’.

La visita alla Reggia il 25 aprile è particolarmente ‘appropriata’: proprio nel Palazzo Reale venne firmato il 29 aprile del 1945 venne sottoscritto l’atto noto come “Strumento di resa locale delle forze tedesche e della altre forze posto sotto il comando o controllo del comando tedesco Sud-Ovest”, noto come ‘Resa di Caserta’.

Anche oggi valgono le regole stabilite dalla direzione della Reggia per fare fronte al grosso afflusso di turisti: l’accesso agli Appartamenti Storici è infatti a ‘numero chiuso’, con 6mila accessi consentiti nell’arco della giornata, mentre il Giardino Inglese è visitabile solo tramite prenotazione. 

Qualche polemica e reclamo invece da parte dei casertani provvisti di abbonamento, che in coda per entrare alla Reggia si sono visti richiedere il pagamento del ticket di ingresso. In molti infatti non erano a conoscenza della sospensione della validità dell’abbonamento annuale previsto sia nel week end di Pasqua che nella giornata odierna e del 1 maggio prossimo. Problemi anche per gli accessi alla Reggia, con la chiusura dei varchi di corso Giannone, Ercole e via Mulini Militari: anche in questo caso decine di persone si sono presentate trovando i cancelli chiusi, dato che l’unico ingresso previsto è quello da piazza Carlo III.

Potrebbe interessarti

  • Maschera rigenerante per capelli secchi e crespi: la ricetta della nonna

  • Frutti rossi ed anguria per combattere le gambe gonfie e pesanti

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

  • Quanto tempo bisogna aspettare per fare il bagno dopo aver mangiato?

I più letti della settimana

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Un impero da 300 milioni di euro sequestrato all'imprenditore in odore di camorra

  • Pentito non attendibile, dissequestrato l'impero milionario dell'imprenditore calzaturiero

  • Tragedia sulla provinciale: muore motociclista

  • Arrestato il cassiere dei Casalesi: smantellato il business dei cartelloni pubblicitari

  • Rolex e Pandora falsi, arrestato orafo del Tarì

Torna su
CasertaNews è in caricamento