Riprese le esumazioni, ci sono già 600 richieste. Dal cimitero 'Sos rifiuti'

Da circa un anno non vengono raccolti i resti ammassati di bare ed altro

I rifiuti ammassati nel cimitero di Aversa

Sono riprese le esumazioni al cimitero. I tre operai comunali in servizio presso il cimitero di Aversa procedono con un ritmo di circa sei esumazioni a settimana a fronte delle circa 600 richieste già presentate. In pratica ci vorranno anni prima che potranno essere evase tutte le richieste.

Ma non è questo l’unico problema. Da poco meno di un anno, infatti, non sono raccolti i rifiuti speciali presenti all’interno del cimitero. Resti di bare e casse frutto delle poche estumulazioni, e per altro straordinarie, effettuate in questo periodo. Queste cataste di legno marcio, putride e fetide, sono state ‘messe in sicurezza’ e coperte con un telo. Restano, però, accatastate.

I dipendenti comunali sono finiti nell’occhio del ciclone solo qualche settimana fa in seguito alla denuncia di un cittadino che, al momento della traslazione dei resti della nonna, ha trovato resti di una decina di persone. I dipendenti comunali si dicono “tranquilli”. “Aspettiamo che la magistratura faccia chiarezza in piena serenità”. E smentiscono la voce secondo la quale ci sarebbe, all’interno del pio luogo, un vero e proprio traffico di loculi a spese di salme rimaste, quasi certamente, senza eredi e, quindi, spostate senza tanti complimenti per impossessarsi dei loculi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento