Casa allagata da liquami durante il temporale, Comune trascinato in tribunale

Il proprietario ha chiesto 25mila euro di risarcimento danni

Acqua e liquami che dalla rete fognaria, durante l’ennesimo temporale che aveva trovato impreparata la città, gli hanno allagato completamente la zona seminterrata della sua abitazione. 

È per questo che F.N., proprietario di una abitazione in viale dei Bersaglieri, ha trascinato il Comune di Caserta dinanzi al tribunale di Santa Maria Capua Vetere per vedersi riconosciuto un cospicuo risarcimento danni.

Ad accertare i danni, provocati dal temporale scoppiato il 22 ottobre 2009, è stata la perizia tecnica di parte di un architetto, quantificati in 25.950 euro. L’Ente ha dato mandato all’avvocato Lidia Gallo di resistere in giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Sospetto Coronavirus, paziente isolato. Si attiva il protocollo

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

  • Coronavirus, allarme a Pineta Grande: isolato un uomo di Mondragone

Torna su
CasertaNews è in caricamento