Carabiniere morto durante servizio anti-contrabbando, uno slargo dedicato a Paolo Verde I FOTO

Anche il sindaco di Aversa a Venafro per commemorare il 24enne

Il sindaco Golia davanti al largo intitolato a Paolo Verde

"Con grande emozione oggi abbiamo reso omaggio alla memoria di Paolo Verde, figlio di Aversa, vittima del dovere".  Così il sindaco di Aversa Alfonso Golia, che questa mattina ha partecipato a Venafro all'intitolazione di uno slargo al carabiniere di origini normanne, scomparso nel 1992, appena 24enne, in un incidente stradale a Pozzilli, nel corso di un servizio anticontrabbando sulla Venafrana.  Ad accompagnare il primo cittadino una rappresentanza dell'Associazione nazionale Carabinieri e una delegazione della polizia locale, guidata dal comandante Stefano Guarino. "Nonostante la giovane età - spiega il sindaco Golia - Paolo sia era subito distinto per la sua umanità e per il suo alto senso del dovere, tanto da essersi subito inserito nella comunità venafrana, che oggi ha voluto tributargli questo importante omaggio. È stato un onore per me partecipare e ringraziare a nome  di tutta la comunità aversana chi quotidianamente opera per garantire la sicurezza di tutti i cittadini"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Sevizie dopo le proposte in chat, la 'sorpresa' su viale Carlo III: ecco come ha agito la baby gang

Torna su
CasertaNews è in caricamento