Velardi 'sacrifica' Cappuccio: il dirigente lascia il Comune

Ufficializzato l'addio: tornerà in Regione Puglia

Il dirigente Alessandro Cappuccio lascia Marcianise

Un segnale per andare incontro alle richieste dei consiglieri del Partito democratico: è quello che ha lanciato il sindaco Antonello Velardi nell’ambito della rimodulazione dello schema di bilancio per evitare l’aumento delle tasse. Ed a ‘pagare’ per ora sarà il dirigente Alessandro Cappuccio che dal prossimo 16 aprile tornerà in servizio in Regione Puglia.

La decisione è stata ufficializzata con la determina numero 211 firmata oggi dal segretario comunale Onofrio Tartaglione nella quale si legge che “per sopravvenute esigenze di carattere organizzativo, nonché per esigenze di un più attento contenimento dei costi del personale, è intenzione anticipare la conclusione del comando di Alessandro Cappuccio con decorrenza dal15 aprile”.

Sarà lui, dunque, il dirigente sacrificato, almeno per il momento, dall’amministrazione comunale per andare incontro alle richieste del Partito democratico che chiedevano la “testa dei generali”. Basterà?

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento