Cantiere rifiuti, operai senza stipendio da mesi e condizioni igieniche 'disastrose'

Roccolano (Fiadel): "La ditta inadempiente, nonostante il Comune garantisca i canoni d'appalto"

(Foto di repertorio)

E' tensione tra i lavoratori del cantiere rifiuti di Sparanise. La Gnp, ditta affidataria del servizio di nettezza urbana, non paga gli stipendi ai dipendenti dal mese di novembre 2019. A lanciare l'allarme è il subcommissario regionale della Fiadel, Antonio Roccolano, che precisa: "Nonostante il Comune, tra le tante difficoltà, garantisce i canoni d'appalto, l'azienda non eroga le retribuzioni ai propri lavoratori".

Al momento la raccolta dei rifiuti a Sparanise sta procedendo regolermente, ma, qualora tardasse ad arrivare una risoluzione alle problematiche del cantiere, non è da escludersi l'ipotesi di una interruzione del servizio.

Nei giorni scorsi l'Asl, su richiesta del sindacato di Antonio Roccolano, ha effettuato dei controlli all'interno del cantiere ed ora si attende il responso. "Nel cantiere mancano gli spogliatoi, le docce, acqua potabile - sottolinea il subcommissario regionale della Fiadel - Inoltre non sono state effettuate le visite mediche ai lavoratori e i mezzi a disposizione dei dipendenti sono in condizioni disastrose".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Picchia il vicino due volte in mezza giornata: arrestato 45enne

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

Torna su
CasertaNews è in caricamento