“Il nuovo progetto del biodigestore venga discusso in consiglio comunale”

La Credentino si muove e cerca l’appoggio dei colleghi per avanzare la richiesta al presidente

La consigliera comunale Emilianna Credentino

“C’è un nuovo progetto per la realizzazione del biodigestore del quale la città di Caserta non sa nulla. E’ giunto il momento di portare la discussione in consiglio comunale e capire qual è la reale volontà di questa amministrazione comunale”. E’ questo il punto di partenza sul quale si fonda la mossa della consigliera comunale di Caserta nel Cuore Emilianna Credentino che ha chiesto ai colleghi consiglieri di sottoscrivere la richiesta di convocazione di un consiglio comunale per discutere della possibilità che la struttura per i rifiuti venga localizzata nella ex Cava Mastellone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ad oggi noi abbiamo un dato certo - sostiene la consigliera comunale - A marzo, in piena emergenza Covid-19, il Comune di Caserta ha affidato l’incarico ad un ingegnere per valutare la possibilità di realizzare il biodigestore nella ex cava Mastellone. E per affidare questo incarico sono stati spesi altri soldi pubblici. Nell’ultimo consiglio comunale ci sono stati consiglieri di maggioranza lanciare accuse su una disinformazione e questo mi ha fatto sperare che, proprio dall’amministrazione comunale guidata da Carlo Marino, sarebbe giunta una richiesta di discussione in aula di tale progetto per chiarire ogni aspetto. Ma dalla maggioranza non sembrano aver interesse, invece, a chiarire questi aspetti. Noi sì. Per questo ho chiesto ai colleghi di sottoscrivere la richiesta da avanzare al presidente del consiglio comunale per avere una seduta monotematica su un tema che sta molto a cuore ai cittadini e che merita di essere trattata lì dove i cittadini sono rappresentati: il consiglio comunale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento