Biodigestore: assemblea pubblica dei Comuni per il "No" all'impianto

La convocazione del sindaco Corsale dopo il ricorso al Tar contro il capoluogo

I sindaci ed i movimenti politici contro l'impianto

Il Comune di Casagiove ribadisce il proprio "No" alla costruzione di un biodigestore in località Ponteselice, da parte del Comune di Caserta, ed indice un'assemblea pubblica, in programma il prossimo 8 maggio alle 18 nell'aula consiliare.

La posizione sull'impianto da 40mila tonnellate l'anno da parte dell'Ente guidato dal sindaco Roberto Corsale è già nota con l'assemblea che sarà un appuntamento per discutere anche delle azioni da intraprendere per opporsi alla realizzazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto il Comune di Caserta prosegue con le attività per l'assegnazione della progettazione dell'impianto mentre va avanti il ricorso al Tar che hanno presentato i Comuni di San Nicola la Strada, Casagiove, Recale e Capodrise ma anche il Comitato Cittadino San Nicola la Strada Città Partecipata, il Circolo Legambiente Caserta, il Movimento Speranza per Caserta che si sono affidati all'avvocato Paolo Centore per portare la questione in tribunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • Sorpreso con la motosega nel bosco, sequestrati 40 quintali di legna | FOTO

  • Sparatoria alla Bnl, fermata la banda di rapinatori

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Mamma e figlio di nuovo positivi al coronavirus dopo essere guariti

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

Torna su
CasertaNews è in caricamento