La Procura apre le porte ai giovani laureati in giurisprudenza

Pubblicato il bando per il tirocinio formativo di 18 mesi negli uffici giudiziari

Il tribunale di Santa Maria Capua Vetere

La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere apre le porte ai giovani laureati in giurisprudenza, di età inferiore ai 30 anni e con un punteggio di laurea non inferiore a 105/110 (o con una media di almeno 27/30 negli esami di diritto costituzionale, diritto privato, diritto commerciale, diritto penale, diritto del lavoro, diritto amministrativo, diritto processuale civile e diritto processuale penale) per lo svolgimento di un tirocinio formativo di 18 mesi presso l’ufficio inquirente.

Le domande dovranno essere presentate entro il 31 ottobre tramite l’apposito modulo scaricabile sul sito della Procura sammaritana. Lo stesso modulo è ritirabile anche presso l'Ufficio Segreteria Magistrati della Procura della Repubblica in via Bonaparte a Santa Maria Capua Vetere.

Il tirocinio è gratuito e rappresenta, come spiega il procuratore Maria Antonietta Trocone, “un'occasione di approfondimento degli studi post universitari, con possibilità di confrontarsi con la realtà degli Uffici Giudiziari.

L'esito positivo dello stage costituisce titolo per l'accesso al concorso per magistrato ordinario, equivale a un anno di tirocinio professionale per l'accesso alle professioni di avvocato e notaio e infine costituisce titolo di preferenza nei concorsi indetti dalla amministrazione della giustizia ordinaria e amministrativa e dall'Avvocatura dello Stato, oltre che per la nomina a giudice onorario di tribunale e a viceprocuratore onorario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

Torna su
CasertaNews è in caricamento