Arsenico nell'acqua, ora si riapre anche il caso Lo Uttaro

Dodici pozzi sequestrati dalla Procura

Problematiche concernenti l’Area Vasta “Lo Uttaro” relativa al Comune di San Nicola La Strada. E’ questo il tema dell’audizione richiesta dal sindaco di San Nicola la Strada Vito Marotta, dall’assessore all’Ambiente Lucio Bernardo e dal dirigente del comune Giulio Biondi,  convocata per le 15,30 di mercoledì 20 febbraio prossimo, presso la VII Commissione Permanente del Consiglio Regionale della Campania ambiente-energia-protezione civile.

Alla seduta dal Presidente della VII Commissione Gennaro Oliviero sono stati invitati oltre i componenti l’organismo regionale, anche l’Assessore regionale all’Ambiente Fulvio Bonavitacola, il Direttore Generale ciclo integrato acque e dei rifiuti, valutazioni ed autorizzazioni ambientali della giunta regionale Mauro Ferrara, il Commissario Straordinario Arpac Luigi Stefano Sorvino, il Direttore del dipartimento provinciale Arpac di Caserta Serafino Barbati e il Direttore Generale ASL di Caserta Mario De Biasio.

Intanto, a seguito del decreto di sequestro preventivo d’urgenza dei dodici pozzi, oggetto degli accertamenti effettuati dall’Arpac di Caserta, il primo cittadino sannicolese ha emanato l’ordinanza riguardante i proprietari dei pozzi siti nell’area individuata nel decreto emanato dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, con la quale si vieta l’uso a scopo potabile, irriguo e zootecnico e per qualunque altro uso dell’acqua proveniente dai pozzi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento