Passa col voto compatto della maggioranza il rendiconto di gestione

Voto unanime del Consiglio per l’acquisizione del bene confiscato alla camorra

Il sindaco di Cellole Cristina Compasso

Si è tenuto mercoledì pomeriggio il consiglio comunale di Cellole, convocato dal presidente Mauriello, per l'approvazione del rendiconto di gestione dell'esercizio 2018 e per l'acquisizione al patrimonio di un bene confiscato. 

La maggioranza guidata dalla sindaca Cristina Compasso ha dimostrato compattezza votando in maniera favorevole al punto sul bilancio su cui ha relazionato il delegato capogruppo Sarno, mentre l'opposizione dopo gli interventi di Lauretano e Verrengia ha votato in maniera contraria. Da registrare un'assenza per parte: giustificata la neomamma Giusy Pecoraro ed anche il consigliere di minoranza Franco Sorgente. 

C'è stata, infine, unanimità per l'approvazione del punto relativo all'acquisizione al patrimonio indisponibile del bene confiscato alla criminalità organizzata situato a Baia Domizia, su cui ha relazionato l'assessore Iovino, e che sarà riservato ad utilità sociale (sede distaccata del comando dei vigili urbani e protezione civile) da parte dell'amministrazione comunale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

Torna su
CasertaNews è in caricamento