Amianto nell'ex tabacchificio, bonifica a carico del proprietario

Presentato in Regione il piano esecutivo da 4,6 milioni di euro

L'ex tabacchificio di Sparanise

Al via la bonifica dell'ex Tabacchificio di Sparanise. E' quanto ha annunciato il sindaco Salvatore Martiello che ha presentato in Regione il progetto esecutivo per la rimozione dell'amianto e di altri rifiuti presenti nell'area.

L'intervento, inserito nel piano regionale delle bonifiche dal 2016, avrà un costo di 4,6 milioni di euro e sarà effettuato in danno del proprietario che "nonostante gli innumerevoli e infruttuosi tentativi non ha provveduto nei tempi stabiliti dal cronoprogramma all'esecuzione della bonifica", dice il primo cittadino.

"Al privato - prosegue Martiello - sarà addebitato il costo effettivo dell'opera che, in caso di mancato rimborso, comporterà l'acquisizione al patrimonio dell'ente di tutta l'area. Il Comune di Sparanise dopo l'approvazione del progetto esecutivo passerà alla fase di appalto e di esecuzione dei lavori, essendo stato riconosciuto quale soggetto attuatore, con un controllo costante di questa bonifica da decenni oggetto di speculazioni elettorali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il piano esecutivo, presentato in Regione dal sindaco e dal responsabile del procedimento Giovanni Fusco, prevede la rimozione e lo smaltimento totale dell'amianto e degli altri rifiuti presenti nell'area. L'elaborato presentato, preceduto per la prima volta da una lunga e complessa caratterizzazione, ha scongiurato la contaminazione di aria, suolo e falde. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Finto contratto da badante per il permesso di soggiorno

  • Casa del sesso in centro, arrestata latitante internazionale

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento