L’affidamento diretto del Palavignola diventa un caso

Apperti chiede risposte agli assessori nel Question time

Il PalaVignola di Caserta

Prima del delicatissimo consiglio comunale sul bilancio stabilmente riequilibrato, quello che certificherà i conti del secondo dissesto finanziario, ci sarà un altro appuntamento interessante in Comune a Caserta. Mercoledì è infatti stato convocato il Question time nel corso del quale si discuterà dell’affidamento dell’impianto sportivo Palavignola, affidato al patron della Volalto Caserta 2.0 Nicola Turco con una procedura sulla quale alcuni consiglieri di opposizione vogliono far chiarezza.

L’interrogazione è stata presentata dall’ex candidato a sindaco di Speranza per Caserta Francesco Apperti che vuole sapere “se tale affidamento, avvenuto senza alcuna procedura di evidenza pubblica, sia in linea con la normativa vigente riguardante le concessioni di beni pubblici (peraltro in un Ente Locale in dissesto finanziario), trattandosi di struttura di proprietà comunale che viene consegnata ad un soggetto privato senza alcuna previsione di corrispettivo economico”.

Ed inoltre chiede di conoscere “se l’attuale affidatario della struttura stia attenendosi alle condizioni contenute nella proposta inviata al Comune di Caserta il 17 luglio scorso, con particolare riferimento alla frase “garantendo, al contempo, anche gli altri sport all'interno del Palazzetto”. Infine, chiede di conoscere se all'interno della struttura siano stati già effettuati interventi di manutenzione straordinaria e/o di modifiche agli impianti ed alle attrezzature ivi presenti (smontaggio/riposizionamento dell'impianto di illuminazione, canestri ecc. ecc.)”.

Nel corso del Question time si discuterà anche dei voucher per nidi, dei buoni ticket, del bando per la valorizzazione degli immobili comunali e dei paletti di via San Carlo. Le interrogazioni sono state firmate, oltre che da Apperti, da Norma Naim ed Antonello Fabrocile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento