La villa abusiva del fedelissimo di Schiavone acquisita dal Comune

Acquisito al patrimonio l’immobile di Carmine ‘Carciofino’ Iaiunese

Carmine Iaiunese e Carmine Schiavone

Il Comune di Casal di Principe acquisisce gratuitamente al Patrimonio comunale la villa di Carmine Iaiunese, detto ‘carciofino’, fedelissimo di Carmine Schiavone, esponente del clan dei Casalesi oggi rinchiuso nel carcere di Avellino. 

Il provvedimento arriva dopo 9 anni dalla prima ordinanza (era il 4 agosto 2010) notificata dalla polizia municipale a Iaiunese e ad Angela Turco Cirillo, proprietari di questo immobile sequestrato dalla polizia di Stato perché completamente abusivo. La demolizione sarebbe dovuta essere completata entro 90 giorni, ed invece sono passati 9 anni prima che dal Comune arrivasse una ulteriore ordinanza del settore tecnico che oggi appunto garantisce all’Ente guidato dal sindaco Renato Natale di avere a disposizione, gratuitamente, un altro immobile che quindi passa nella disponibilità dei cittadini di Casal di Principe. 

Al provvedimento comunque la signora Turco e comunque anche Iaiunese potranno presentare ricorso al Tar o al Presidente della Repubblica. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento