Il Tar annulla il concorso per dirigenti scolastici

Colpo di scena in tribunale: rilevata l'incompatibilità del sindaco casertano che era in commissione

Clamoroso colpo di scena nel processo amministrativo dinanzi alla Terza Sezione del TAR Lazio relativo ai dirigenti scolastici. I giudici hanno infatti annullato tutto accogliendo il ricorso degli esclusi. In particolare e' stato accolto il profilo dell'incompatibilità di alcuni componenti della Commissione esaminatrice per aver svolto dei corsi di preparazione al concorso e dell'incompatibilità di un commissario che ricopriva anche la carica del sindaco del Comune di Alvignano Angelo Francesco Marcucci. In particolare e' stato evidenziato come proprio il sindaco casertano nel giorno in cui era impegnato per la correzione delle prove scritte a Roma, contestualmente, dagli atti, alla stessa ora era in Comune ad Alvignano a presiedere la giunta comunale. Quindi, in seguito a questa sentenza, dovranno ripetere la prova scritta tutti, sia i ricorrenti (larga parte dei quali rappresentati dall'avvocato casertano Pasquale Marotta) che i candidati che l'avevano superata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

Torna su
CasertaNews è in caricamento