I cittadini bloccano la Eco Transider di Gricignano a causa della puzza

Gricignano di Aversa - Diversi cittadini hanno bloccato l’ingresso della Eco Transider di Gricignano di Aversa, la cosidetta “fabbrica della puzza”. "Hanno ragione ad essere esasperati. Siamo al loro fianco. All'ingresso di Piazza Cavour a...

statua antipuzza



Diversi cittadini hanno bloccato l’ingresso della Eco Transider di Gricignano di Aversa, la cosidetta “fabbrica della puzza”. "Hanno ragione ad essere esasperati. Siamo al loro fianco. All'ingresso di Piazza Cavour a Teverola che confina con Gricignano - spiega il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e membro della commissione speciale sulla Terra dei Fuochi - la popolazione per protesta ha posizionato sul viso della statua che domina la Piazza una mascherina anti puzza. Al di là del colore politico, i consiglieri di maggioranza e opposizione insieme hanno già presentato nei mesi scorsi una proposta di legge che si occupa delle sostanze odorifere che possa regolamentare le diverse sostanze diffuse nell'aria ed impedire nuovi scempi come quello che stanno vivendo i cittadini del casertano. In ogni caso chiediamo continui e costanti interventi dell'Arpac per monitorare le emissioni della Eco Transider".


Nei primi giorni di settembre l'Arpac (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Campania) ha effettuato sopralluogo all'interno dell'impianto "Eco Transider" e che, secondo notizie trapelate, avrebbe rilevato criticità e irregolarità (registri di carico e scarico rifiuti, stato di giacenza dei rifiuti, saturazione dell'impianto, aree di stoccaggio utilizzate difformemente da quanto previsto; funzionamento dei filtri). Persistendo la diffusione di miasmi nel territorio in oggetto, migliaia di cittadini sono costretti a vivere in situazioni del tutto precarie senza poter in alcun modo sfuggire alle nauseanti esalazioni. Sulla situazione è intervenuto anche il senatore Lucio Romano che, insieme ai senatori Mirabelli e Capacchione, ha interrogato i Ministri dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e della salute chiedendo "quali iniziative e provvedimenti i Ministri in indirizzo ritengano opportuno assumere, con carattere di urgenza, per risolvere le gravi criticità riportate in premessa e per assicurare riconoscimento e pieno adempimento di diritti costituzionalmente tutelati, quali la salubrità dell'ambiente e la salute dei cittadini".



Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
CasertaNews è in caricamento