Sigilli a Ferrandelle: si va verso il dissequestro parziale del sito di stoccaggio rifiuti

Santa Maria La Fossa - Potrebbe essere parzialmente dissequestrato il sito di stoccaggio di rifiuti di Ferrandelle dopo che ieri i carabinieri hanno apposto i sigilli all'area su ordine della magistratura. Lo riferiscono oggi fonti del Noe, il...

FERRANDELLE_piazzolle__rifiuti_20080206074349

Potrebbe essere parzialmente dissequestrato il sito di stoccaggio di rifiuti di Ferrandelle dopo che ieri i carabinieri hanno apposto i sigilli all'area su ordine della magistratura. Lo riferiscono oggi fonti del Noe, il nucleo operativo ecologico dell'Arma.
La decisione di chiudere il sito è arrivata dopo che i tecnici hanno accertato diversi problemi di sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
In particolare, l'eccessiva quantità di percolato, la sostanza liquida tossica che si forma dallo stoccaggio dei rifiuti e che può inquinare le falde acquifere, e la presenza di "rifiuti speciali non pericolosi", come frigo o pneumatici, che andavano smaltiti altrove.
Senza Ferrandelle, dicono i tecnici, l'emergenza rifiuti in Campania rischia di aggravarsi di nuovo. E oggi alla procura di Santa Maria Capua Vetere si svolgerà una riunione per vedere se è possibile limitare il sequestro alla sola parte in cui sono stati depositati già i rifiuti, consentendo sia di proseguire i lavori di adeguamento delle vasche che l'arrivo di nuova immondizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Casa del sesso in centro, arrestata latitante internazionale

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento