Rifiuti, aperto il sito di Ferrandelle: scaricano i primi otto camion

Santa Maria La Fossa - Ieri è diventato operativo il sito di Ferrandelle, nel comune di Santa Maria la Fossa, dove hanno sversato i primi otto tir carichi di spazzatura. Lo ha reso noto il Commissariato per l'Emergenza rifiuti in Campania. Sono...

rifiuti_camion_scaricano_20080207064913

Ieri è diventato operativo il sito di Ferrandelle, nel comune di Santa Maria la Fossa, dove hanno sversato i primi otto tir carichi di spazzatura. Lo ha reso noto il Commissariato per l'Emergenza rifiuti in Campania. Sono durati pochi giorni, infatti, i lavori di allestimento dell'area. L'unica, per il momento, attrezzata e disponibile ad accogliere una parte di rifiuti raccolti in questo periodo di emergenza. I primi a sversare, secondo un accordo sottoscritto con il Commissariato, saranno i comuni del Basso Volturno i cui sindaci avevano partecipato nei giorni scorsi ad una dura protesta.

Intanto, il piano messo a punto dal commissario De Gennaro va avanti anche se, secondo indiscrezioni, servirebbero subito ben 100 milioni di euro per procedere più speditamente. Oggi il commissario De Gennaro ha incontrato il presidente della Regione Campania per fare il punto sullo stato della crisi dei rifiuti e sulle soluzioni in corso, soprattutto sulla differenziata, di attuazione. A Ferrandelle oggi hanno sversato i primi otto camion. Si attende ancora per il sito di Boscofangone, nel comune di Marigliano, e per la discarica di Cava Riconta a Villaricca, che dovrebbe accogliere 35mila tonnellate di spazzatura. Nel frattempo, la situazione resta critica nell'area vesuviana dove oggi, nel comune di San Giorgio a Cremano, è stato programmato un intervento dell'Esercito per liberare l'ingresso di una chiesa che è stato ostruito da sacchetti. A Bagnoli, quartiere occidentale di Napoli, l'ipotesi della realizzazione di un impianto di compostaggio ha scatenato la protesta dei cittadini, con tafferugli, nel corso della seduta del consiglio della municipalità, che è stato sospeso. Sit in di protesta anche a Pozzuoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "I Casalesi comandano ancora". La Dia ricostruisce la mappa dei clan nel casertano | FOTO

  • Uccide uccelli di specie protetta, sequestrato fucile e animali a cacciatore | FOTO

  • Avete sete dopo aver mangiato la pizza? Ecco i 3 motivi per cui accade

  • Chiede alla fidanzata di sposarlo durante la sfilata dei bottari | VIDEO

  • Bollo auto, quando pagarlo e come ottenere la riduzione nel 2020

  • Il business della monnezza dei Casalesi, la Dia: "Veleni nell'acqua e nelle strade"

Torna su
CasertaNews è in caricamento