Premio 'Comune Riciclone' al Comune

Portico di Caserta - A dimostrare che in Campania nel campo della raccolta rifiuti solidi urbani non esiste solo l’emergenza con tutte le dannose problematiche ad essa connesse, è l’associazione ambientalista Legambiente sezione Geofilos di...

A dimostrare che in Campania nel campo della raccolta rifiuti solidi urbani non esiste solo l’emergenza con tutte le dannose problematiche ad essa connesse, è l’associazione ambientalista Legambiente sezione Geofilos di Succivo che premia il Comune di Portico “Comune Riciclone” per il suo 52% di raccolta differenziata. Il premio, assegnato ai comuni che certificano la loro percentuale di differenziata almeno del 35% nasce nel 1994 per volontà di Legambiente, che agisce "in nome del popolo inquinato", ed è patrocinato dal Ministero per l’Ambiente. “Una netta dimostrazione di un comune e della sua popolazione – ha commentato Pasquale Pisano, assessore all’Ambiente di Portico - che ha inteso così dimostrare che quando si vuole, ci si può riuscire.” Portico si conferma in questo modo come una delle realtà virtuose della provincia di Caserta tanto da aggiudicarsi uno dei più prestigiosi riconoscimenti in campo ambientale. “E’ chiaro – ha confermato il sindaco Carlo Piccirillo - che il raggiungimento del riconoscimento va attribuito al buon lavoro portato avanti dall’Assessore all’Ambiente Pasquale Pisano, dall’ Addetto Stampa del comune Ernesto Genoni per la parte comunicativa, dalla direzione e dagli operatori del Consorzio GeoEco S.p.A.- CE2, dall’Ufficio Ecologia del comune, e soprattutto dalla cittadinanza di Portico che ha dimostrato un alto grado di responsabilità, in termini di senso collettivo, nel raggiungimento di una percentuale considerevole di raccolta differenziata per un ambiente migliore.”
La consegna del premio “Comune Riciclone”, avverrà il prossimo 8 giugno, a cura della sezione Legambiente Geofilos, presso il Casale Teverolaccio di Succivo. “Un premio – ha chiarito il presidente Antonio Pascale - per i Comuni che nonostante il perdurare dell’emergenza rifiuti, riescono con grande difficoltà ma soprattutto con impegno a raggiungere gli obiettivi di raccolta differenziata che la legge 22/97 stabilisce.”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento