Il conciato romano del contadino Manuel Lombardi a 'Uno Mattina Verde'

Castel di Sasso - Mercoledi 09 ottobre 2013 dalle 10:30 in poi durante Uno Mattina Verde condotto da Elisa Isoardi e Massimiliano Ossini l'alto casertano con le sue eccellenze (il Conciato Romano in primis) saranno ospiti della puntata insieme ad...

074503_conciato

Mercoledi 09 ottobre 2013 dalle 10:30 in poi durante Uno Mattina Verde condotto da Elisa Isoardi e Massimiliano Ossini l'alto casertano con le sue eccellenze (il Conciato Romano in primis) saranno ospiti della puntata insieme ad altri formaggi della tradizione contadina italiana dal nord al sud.
A raccontarli con le loro caratteristiche organolettiche l'esperto giornalista Alberto Marcomini che sara' affiancato al tavolo dei formaggi dal "Contadino" Manuel Lombardi produttore dell'unico presidio Slowfood della provincia di caserta proprio il Conciato Romano.Insieme a loro anche un esperto nutrizionista e un sommelier per gli abbinamenti consigliati. Inoltre Manuel Lombardi portera' in studio il "cesto" della colazione contadina tradizionale di Castel di Sasso (quindi anche delle abitudini del Sud Italia e non solo) raccontando quando un tempo per necessita' virtu'il poco cibo doveva bastare per colazione, pranzo e cena!
Infatti con la grande mole di lavoro nei campi che iniziava dal mattino presto necessitavano energie continue e nel cesto l'assaggio del formaggio scamosciato, del conciato romano, del pezzo di pane, il pomodorino giallo di Castel di Sasso, di un buon bicchiere di vino Casavecchia e la Mela Annurca come frutta erano proprio (ma lo sono ancora oggi soprattutto in questi periodo di vendemmia prossima raccolta di olive) la soluzione piu' comoda e giusta.Quindi invitiamo tutti gli appassionati a seguire questa fantastica vetrina televisiva per un territorio sempre di piu' alla ribalta per le sue buone, pulite e giuste produzioni e tradizioni al contrario delle quotidiane cronache che dipingono la nostra terra con una violenza mediatica inaudita coinvolgendo con essa territori e realta' lontane da criticita' di ogni genere. Esistono territori difficili verso cui siamo piu' che solidali ma stiamo attenti a non fare tutta un erba un fascio ricordando sempre che ogni regione d'italia e' uguale all'altra e che siamo tutti italiani nel bene e nel male uniti e mai contro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento